There Is No Such Thing As A Second Impression.
Don’t miss anything. Follow Us.
Corso per Tecnico qualificato Ottico
Seguici
Top

Corso per Tecnico qualificato Ottico

€8000
Categorie:
Tecnico qualificato

Il Tecnico Ottico Qualificato è una professionalità, le cui caratteristiche sono normate a livello nazionale e regionale, che opera nel settore della sanità e dell’assistenza sociale.
La qualifica di Tecnico Qualificato (Livello 3 EQF) permetterà ai formati di poter operare nel campo dell’ottica in quanto abilitante alla professione.
Il Tecnico Qualificato Ottico confeziona, predispone, appronta e vende al pubblico occhiali con lenti per la compensazione dei difetti visivi e/o lenti protettive su prescrizione del medico ed esercita la sua attività in prevalenza all’interno di attività commerciali.

Contenuti didattici

N° di riferimento

Denominazione

Contenuti

N° ore totali

Modalità valutazione

1.1

Preparazione intervento formativo

Presentazione del team di lavoro; socializzazione; illustrazione del corso; individuazione delle aree funzionali per la figura professionale; obiettivi e finalità

22

Colloquio di gruppo

1.2

Anatomia generale

Elementi di citologia; elementi di istologia; l’uomo come unità strutturale; sistemi di controllo; sistemi di trasporto; lo scambio gassoso; omeostasi e ricambio; sistemi di sostegno e movimento; igiene.

48

Test scritto

1.3

Diritto, economia, pratica commerciale e legislazione sociale

Diritto: nozioni introduttive allo studio del diritto; profili giuridici ed economici dell’imprenditore commerciale; azienda: nozione e disciplina delle società di persone e di capitali; la funzione bancaria e la circolazione di capitali; i titoli di credito a concorrenza tra imprenditori; legislazione sociale e rapporto di lavoro.

Economia: principi di economia politica; il sistema economico ed i fattori della produzione; lo scambio e le forme di mercato; reddito nazionale; intervento dello Stato nell’economia: bilancio e programmazione economica.

Pratica commerciale: disciplina delle arti ausiliarie sanitarie; legislazione e disciplina in materia di commercio; obblighi fiscali: codice fiscale e partita IVA; registri IVA; dichiarazione dei redditi.

84

Test scritto

1.4

Fisica, complementi di chimica e informatica

Fisica: richiami di meccanica, termologia, elettromagnetismo, propagazione per onde, applicazioni dell’ottica, argomenti per la contattologia.

Complementi di chimica: materia ed energia, classificazione dei composti chimici, le soluzioni, l’atomo e il carbonio, il vetro – chimica associata alla contattologia.

Informatica: cenni su periferiche e sistemi operativi, hardware e software, introduzione a Word, introduzione a Excel, Internet/la rete e i motori di ricerca, database per la gestone dei clienti.

138

Test scritto

1.5

Inglese

Basi grammaticali; attività di reading: lettura e traduzione di brani e articoli inerenti l’ottica; esercizi di: comprehension, interpretation, self expression, discussion, explanation, vocubulary, writing.

40

Test scritto e colloquio

2.1

Ottica e laboratorio

Proprietà della radiazione ottica, lamine, prismi, specchi, diottri sferici, lente sferica, lente sferica sottile, sistemi ottici centrati, frontifocometro, lenti astigmatiche, centratura lenti, montature, mezzi ottici, cannocchiali, lenti prismatiche, difetti ottici, irregolarità e aberrazioni, lenti multifocali, lenti progressive, lenti speciali, lenti protettive, strumenti ottici non oftalmici, strumenti metereologici, strumenti ottici topografici, macchina fotografica, fotometria e illuminoteca, colorimentria, fibre ottiche, laser.

420

Test scritto

2.2

Anatomia oculare, fisiopatologia oculare e laboratorio misure oftalmiche

Anatomia oculare: embriologi oculare, bulbo oculare, orbita, vascolarizzazione del bulbo oculare, palpebre, congiuntiva, sistema lacrimale, film lacrimale, cornea, sclera, iride e pupilla, corpo ciliare, coroide, limus sclero-corneale e regione dell’angolo irido-corneale, umore acqueo, cristallino e Zonula di Zinn, vitreo, retina, vie ottiche: apparato oculo-motore e sistema nervoso di interesse oculare.

Fisiopatologia oculare: nozioni di fisiopatologia oculare, cenni relativi alla semeiotica, le palpebre, l’apparato lacrimale, la congiuntiva, la corna, il cristallino, il glaucoma, la retina, apparato oculo-motore.

210

Test ed esercitazioni partiche

2.3

Esercitazioni di optometria

Cenni fi fisiologia della visione, cenni di ottica fisiologica, misura dell’acuità visiva, emmetropia e ametropia, metodi di rifrazione monoculare, descrizione degli strumenti optometrici fondamentali, usi alternativi dell’oftalmometro, la schiascopia, presbiopia, afachia, visione binoculare, refrazione binoculare, anisometropia, cenni relativi all’ipovisione.

298 + 25 stage

Test e esercitazioni pratiche

2.4

Esercitazioni di contattologia

Introduzione alla contattologia; geometrie delle lenti a contatto rigide; introduzione all’oftalmometria, lampada a fessura, controlli oculari preliminari ai fini dell’applicazione di lenti a contatto; lenti a contatto.

234 + 25 stage

Test e esercitazioni pratiche

2.5

Esercitazioni lenti oftalmiche

Lavorazione manuale di lamine in vetro e lenti menisco; caratteristiche geometriche, meccaniche e tecniche di una montatura; uso di vari tipi di frontifocometro; montaggio di lenti sferiche a menisco; lettura al frontifocometro e montaggio di lenti toriche; caratteristiche tecniche e montaggio di lenti speciali con mole manuali e automatiche, esercitazione di riparazione di montature eseguibili in laboratorio; simulazione di condizioni di vendita in negozio

310 + 25 stage

Test ed esercitazioni pratiche

3.1

Igiene e sicurezza sul lavoro

Aspetti normativi: D.lgs. 181/2008: concetti di rischio e prevenzione; il primo soccorso; l’infortunio; gestione/prevenzione di incendio-emergenza

16

Test scritto

3.2

La qualità del servizio

La prima accoglienza del cliente; il setting comunicativo e la fidelizzazione del cliente; la logica del servizio al cliente/ lo specifico organizzativo delle imprese del settore orientate modelli di qualità

12+ 5 stage

Esercitazione

3.3

Le regole della comunicazione

Le regole della comunicazione, le relazioni interpersonali, i principi di assertività

8

Esercitazione

Finalità dell’azione

Al termine del corso di ottica il partecipante sarà in grado di: scegliere la soluzione correttiva, occhiali o lenti a contatto, idonea alla prescrizione del difetto visivo e all’attività lavorativa del paziente, ovvero all’utilizzo che verrà fatto dell’ausilio ottico; conoscere i meccanismi di della visione e saper e valutare le interazione occhio-lente, quindi gestire le problematiche legate all’utilizzo degli ausili ottici; determinare la soluzione ottica più consona alle esigenze visive del paziente, ovvero eseguire la misura della vista nei casi consentiti: determinare la lente a contatto idonea, applicarla, insegnare al portatore la manipolazione, l’inserzione e la rimozione, e consigliarne la manutenzione; gestire l’emergenza, sia per quanto riguarda gli occhiali che le lenti a contatto, relazionarsi con il pubblico e i fornitori; interpretare a norma giuridica e saper applicare le conoscenze acquisite nella gestione aziendale, conoscere le nozioni di base in materia di fisica, chimica, informatica, conversare e scrivere in lingua inglese a livello base.

Possibili sbocchi occupazionali

Al termine del corso l’allievo potrà: -condurre in proprio o lavorare come dipendente all’interno di un negozio di ottica indipendente, – Responsabile di un negozio di ottica di proprietà di una catena, diventare consulente (esperto di lenti a contatto, ipovisione, ecc.) presso varie attività commerciali di ottica, -diventare dipendente di aziende di produzione di lenti o strumenti oftalmici operanti nel settore.

Struttura del Percorso formativo

Il corso ha una durata di 1936 ore, di cui 80 di stage e 16 di accompagnamento. Le lezioni si svolgono dal Lunedì al Venerdì con orario prevalentemente mattutino, con 2 rientri pomeridiani a settimana. La frequenza è obbligatoria e per essere ammessi all’esame finale occorre aver raggiunto almeno il 70% delle presenze.

Requisiti minimi di accesso

Per l’ammissione al corso è necessario il possesso di un titolo attestante il compimento del percorso relativo al secondo ciclo dell’istruzione (sistema dei licei o sistema dell’istruzione e formazione professionale).
Per gli stranieri è altresì fondamentale la conoscenza della lingua italiana almeno ad un livello A2 del Quadro Europeo di riferimento (che verrà misurata con apposito test prima dell’iscrizione).

Riconoscimento crediti in ingresso

Su richiesta dell’allievo, potranno essere riconosciuti crediti in ingresso secondo le modalità e nei termini stabiliti dalla normativa in materia. Qualora un partecipante sia in possesso di laurea, diploma di ortottista-assistente di oftalmologia, o abbia superato un certo numero di esami di facoltà affini al corso, o sia in possesso di titoli similari l’organismo formativo potrà riconoscere crediti formativi per l’ammissione al secondo anno.
Il riconoscimento avverrà in ogni caso a seguito dell’esame documentale dei titoli di cui sopra congiuntamente alle prove di verifica predisposte ad hoc e nelle percentuali massime previste dalla normativa. La richiesta dovrà essere presentata unitamente alla domanda di iscrizione allegando documentazione formale (titoli di studio, certificazioni, attestati, ecc.) che dimostri il possesso di conoscenze e competenze.

Prove finali e modalità di svolgimento

La valutazione minima complessiva per l’idoneità ed il rilascio sarà 60/100.

Per ogni unità formativa saranno previste verifiche periodiche e finali al fine di valutare l’apprendimento dell’allievo. Al termine del 1°anno è prevista una verifica del livello di preparazione raggiunto che consente l’ammissione al secondo anno. L’esame finale è costituito da 3 prove: colloquio, prova scritta e prova pratica, e l’accesso ad esso è legato al rispetto dei requisiti minimi di partecipazione stabiliti dalla normativa di riferimento ed al superamento delle prove intermedie previste dalle UF.

Modalità di Pagamento

La retta complessiva di € 8.000,00 sarà corrisposta in rate come segue: la prima di € 400,00 al momento dell’iscrizione, le rate successive potranno essere saldate entro il 25 di ogni mese successivo secondo una rateizzazione mensile o trimestrale anticipata, che potrà essere concordata alla stipula del contratto. La quota di partecipazione per il primo anno è fissata in € 5.000,00, mentre quella per il secondo anno in € 3.000,00.

Modalità di recesso

Il contraente potrà recedere dal contratto d’iscrizione inviando comunicazione scritta ad Artide & Antartide, a mezzo raccomandata a/r, PEC o fax, entro 10 gg dalla conferma di avvenuta iscrizione.
In caso di non comunicazione del recesso nei tempi previsti, di mancata o parziale frequenza da parte del contraente, egli sarà ugualmente tenuto a corrispondere per intero la quota di partecipazione per il primo. Se la frequenza, invece, dovesse essere interrotta nel secondo anno, il contraente sarà tenuto a versare le rate rimanenti a copertura dell’intera quota di partecipazione del corso.

Iscrizioni

Le domande di iscrizione, redatte sugli appositi moduli presenti presso la sede dell’Istituto Galileo, potranno essere consegnate:
– a mano presso gli uffici dell’Unità Locale dell’ agenzia formativa Artide & Antartide S.r.l. denominata Istituto Galielo e sita in Via V. Gioberti n.39- PISA,
– inviate tramite PEC all’indirizzo artideeantartide@legalmail.it
– inviate tramite raccomandata A/R all’indirizzo Artide & Antartide, Via Sant’Antioco, 70 – 56021, Navacchio (PI)

Le domande dovranno essere accompagnate dalla copia del documento di identità e della contabile attestante il pagamento della prima rata, e dovranno pervenire entro il 30 Settembre 2018*.
*Il termine di iscrizione al corso si intende prorogato fino al raggiungimento del numero degli allievi previsti. È fatta salva la facoltà dell’Agenzia, qualora non si raggiungesse il numero di allievi minimo previsto, di non dare avvio all’attività.

Modalità di ammissione e selezione

Qualora il numero delle iscrizioni superi quello dei posti disponibili, l’ammissione verrà effettuata attribuendo un peso pari al 30% del punteggio complessivo alla votazione conseguita all’esame di maturità, come di seguito: a) diploma con votazione fino a 70/ 100 = punti 1, con votazione da 71 a 80/ 100 = punti 2, con votazione da 81 a 90/ 100= punti 3, con votazione oltre 90/ 100 = punti 4. Un peso pari al 70 % del punteggio sarà attribuito ad un colloquio volto ad accertare le motivazioni e le attitudini del candidato.